Parroco

Don  Padassery Anthony

dontoz@gmail.com

 telefono 3403554654

Parrocchia Treggiaia

S. Bartolomeo S. Lorenzo

 

[Santuario di Ripaia][Parrocchia Treggiaia]
Home 
gallery 

cometa treggiaia.JPG

madonna treggiaia.JPG

PC260479.JPG

presepe 2012.JPG

presepe 2012a.JPG

  

La chiesa parrocchiale di Treggiaia

  117x92.gif

La chiesa parrocchiale situata nel punto pi alto del paese dove un tempo era la Rocca. Prese l'attuale struttura quando, nel XII secolo, fu ampliata assorbendo nell'occasione la cappella privata dedicata a San Lorenzo (navata laterale destra). Da quel giorno il nuovo tempio fu dedicato a due santi importanti: San Lorenzo e San Bartolomeo. Sul modesto piazzale si eleva imponente la bella facciata in pietra arenaria in stile romanico. Qu, fino a circa due secoli fa, secondo i costumi dell'epoca, era situato il cimitero e solo nel 1938 il terrapieno venne scavato per ricavarvi il deposito dell'acqua potabile. Al lato sinistro la Canonica, la cui facciata intonacata nel 1957 ha subito una leggera modifica nell'architettura del tetti per consentire di ricavarvi una camera al piano superiore. Al lato destro due porte immettono una nella navata riservata, secondo il costume paesano, agli uomini e l'altra alla sede della Compagnia del SS Sacramento. L'iscrizione dell'anno MDCCXX incisa sul frontone della prima porta sta a testimoniare che in quell'anno avvenne l'apertura per l'ingresso alla navata. Saliti i quattro scalini di pietra serena vi il grande portale di abete rifatto recentemente. E' sormontato da una lunetta riportata alla luce al momento della disintonacatura della facciata avvenuta nel 1957. In tale occasione fu riportato alla luce un antico rosone che era stato chiuso per far posto a due finestre rettangolari praticate per consentire di installare l'Organo meccanico sopra la cantoria nel 1820 circa. Nel vetro istoriato raffigurato il volto di San Bartolomeo. L'interno a forma di croce latina, con le pareti lisce, prive di finestre e di qualsiasi ornamento. L'abside a forma rettangolare. Nella parete frontale, in una bellissima urna costruita in pietra serena, scolpita molto similmente agli altari, conservata la pregevole statua lignea di San Bartolomeo, protettore del paese.

 

Il campanile

  117x92.gif

Il campanile una struttra massiccia a pianta quadrata di metri 3,40 di lato; l'altezza dino alla sommit raggiunge i 16 metri. La sua costruzione in pietre e mattoni di qualche secolo posteriore alla chiesa. La data 1720 incisa in una pietra che murata all'esterno, da attribuirsi ad un suo restauro. Il fusto liscio e privo di intonaco termina con un cappello a terrazza delle stesse dimensioni, per completato da cornici e feritoie ovoidali che ne disegnano e abbelliscono la tozza struttura. La cella campanaria ospita quattro campane denominate Campanello, Ave Maria, Assunta e Campanone. Nel 1922 furono inaugurate le nuove fusioni e la spesa fu sostenuta in massima parte col contributo dei paesani. Le campane sono fuse in ottimo bronzo e arricchite con decorazioni floreali e immagini di santi e angeli tutte in oro zecchino. La consacrazione fu fatta il 5 Marzo 1922 da Mons. Carlo Falcini, vescovo di San Miniato, e l'inaugurazione il 18 dello stesso mese.

 

 

[Home][gallery] link

Copyright(c) 2013 My Company. All rights reserved.
webmaster@madonnadiripaia.it